Ospitalità, Cultura e Solidarietà

Le studenti ospiti del Convitto Universitario Madonna di S. Luca hanno percorso il cammino verso la Pasqua di Risurrezione, dedicando attenzione e solidarietà , soprattutto ai bambini della Realtà missionaria delle Suore Domenicane della Beata Imelda, in Brasile.
Non parliamo certo del Brasile del carnevale di Rio de J, o  delle bellissime spiagge, ma dei numerosi “piccoli brasiliani tolti dalla strada” e accolti in ambienti dove vengono educati, possono mangiare a sufficienza, giocare, studiare e imparare a socializzare con serenità e gioia.

Dice Papa francesco “I bambini devono poter giocare, studiare e crescere in un ambiente sereno”

Un angolo della portineria del Convitto si è trasformato in galleria fotografica con tante foto di bambini,giovani e Suore che vivono in varie comunità e Opere  del Brasile. Campeggiava una bandiera brasiliana e c’erano anche vari oggetti dell’artigianato locale . Era molto bello vedere le studenti fermarsi a contemplare i vari volti  multietnici dei bambini brasiliani.
Già molto vicine alla festa di Pasqua, prima di ritornare in famiglia per le vacanze, una speciale serata etnica-culturale con un programma ricco e vario: s. Messa, cena festiva con vari cibi tipici preparati da Cicera, la nostra cuoca brasiliana, aiutata da Sr Giulia e dai consigli di chi  in Brasile  abita o  lo ha visitato. Dopo cena un PPoint sulla realtà brasiliana, specialmente dei bambini più poveri che vengono accolti dalle Suore, con interventi di Sr Giulia, Cicera e Susanna:una studente Brasiliana Ospite.
E’ stata una serata particolarmente significativa e partecipata con interesse da tutte.
Un GRAZIE di cuore anche a nome dei bambini che per 40 giorni sono stati i nostri compagni di cammino e potranno avere un quaderno, una penna, un gioco e un pasto buono e caldo grazie all’interesse e alla generosità di tutte.